LA CAPACITÀ FERTILIZZANTE DEL LIQUIDO SEMINALE

Lo spermio è una cellula speciale, costruita per svolgere la sua attività autonomamente in un altro organismo; deve possedere pertanto capacità intrinseche (oltre che di Numero), di Mobilità e di Morfologia che risultino idonee e costanti, nelle numerose sub-popolazioni che sono presenti nell'ejaculato.

Compito dello spermio è di portare il DNA paterno, che contiene nella sua testa ovale, durante un lungo e pericoloso viaggio, fin dentro l'ovulo, dove deve dare vita ad un altro individuo, mischiandosi col DNA dell'ovulo. Per assolvere queste funzioni lo spermio è stato dotato di organuli propri, capaci di garantire la sua attività motoria e le sue numerose interreazioni con l'ambiente estraneo. Lo studio di queste funzioni va condotto più approfonditamente nei casi di mancata fertilizzazione spontanea, specie quando i canoni della fertilità della partner sono in ordine.